Una cheesecake è sufficiente

Sono stata ancora assente: ormai non so più come scusarmi. Stavolta i miei due computer hanno deciso di abbandonarmi entrambi nello stesso momento. Risultato? Due settimane senza computer, durante le quali mi sentivo persa e isolata dal mondo. Per leggere la posta ho usato il mio smartphone, ma per tutte le altre attività (blog compreso) ho dovuto farmi prestare i computer altrui per pochi minuti..

cheesecake

Ma andiamo al sodo o, per meglio dire, al morbido. Questa che vi presento è la torta dedicata al mio fratello più piccolo che quest’anno ha fatto gli esami di terza media. Ecco spiegato il 6 di amaretti che compare su questa cheese cake light.
Penserete: cosa c’è da festeggiare in un sei? E’ la sufficienza, il minimo, il limite tra il si e il no…
E invece questo sei vale come un otto per lui. Perché mio fratello è dislessico.

La Dislessia è un Disturbo Specifico dell’Apprendimento. Nello specifico, l’abilità dello scrivere, calcolare e leggere sono rese molto più difficili da una disfunzione nel funzionamento di alcune cellule del cervello che operano in questi campi. Il dislessico dunque, NON è meno intelligente o stupido. Semplicemente il suo processo di apprendimento è molto più lungo e faticoso rispetto a quello degli altri.
Quello che mi rammarica è che questo disturbo non è ancora ben compreso dagli insegnanti (o per lo meno non tutti): molti non sanno riconoscere un bambino dislessico e molti, una volta riconosciuto, lo trattano come se non lo fosse.

Grazie alle nuove tecnologie, i ragazzi dislessici posso migliorare la loro situazione. La scrittura a computer è l’unica soluziona ai problemi di disgrafia, come la calcolatrice lo per la discalculia e la lettura dei pdf per la dislessia. Computer, tablet, ebook sono strumenti indispensabili per un dislessico. Le scuole dovrebbero dotarsi di questi strumenti, per tutti gli alunni ma sopratutto per i dislessici, che non devono perdere la voglia di studiare perché non hanno gli strumenti che consentono loro di apprendere e capire.

Questo mio post non vuole essere certo uno sfogo sulla situazione delle scuole in Italia o sulla capacità degli insegnanti nel seguire ragazzi dislessici. Però sento la necessità di attirare l’attenzione su questo argomento, perché se ne parli, ma anche per i ragazzi dislessici stessi, che spesso si arrendono perché per loro studiare è troppo difficile. A loro dico: non arrendetevi perché tutti hanno diritto all’istruzione. Cercate strumenti e programmi che vi possano aiutare, ne esistono molti di gratuiti che possono fare davvero la differenza.
Mio fratello esce dalle medie soddisfatto. Perché non ha imparato solo date storiche, formule e poesie. Enrico ha imparato a convivere con questo disturbo, utilizzando al meglio i programmi di video scrittura, imparando a creare le mappe mentali per studiare, usando internet in maniera intelligente per apprendere cose che sui libri non riesce a capire. Enrico ha imparato ad avere più fiducia in sé stesso e ha capito come superare ostacoli enormi per lui.
Una lezione di vita che l’ha portato a scegliere una scuola alberghiera, e non un istituto professionale come viene spesso consigliato ai dislessici come lui.

Sperando di non avervi annoiato troppo, ecco la torta.

cheesecake

Ingredienti (per una tortiera apribile del diametro di 25cm)*
250 gr di biscotti secchi – io ho usato quelli al farro
150 gr di margarina
2 vasetti di yogurt al cioccolato
200 gr di Philadelphia Yo
2 cucchiai di zucchero a velo
100 gr di amaretti per farcire
* se siete celiaci o intolleranti al frumento, controllate che tutti gli ingredienti siano inseriti nel prontuario dell’AIC o che riportino il marchio con la spiga barrata

Procedimento
Frullare i biscotti e unirli alla margarina. Versare il composto sul fondo della tortiera e schiacciarlo fino coprire tutto il fondo. Lasciar riposare in frigo per 15 minuti.
Montare lo yogurt con la Philadelphia e lo zucchero fino ad avere una crema omogenea. Versare la crema sul fondo di biscotti e livellarla con una spatola.
Guarnire con gli amaretti e lasciare in frigo almeno 3 ore.

cheesecake

Condividi

This Post Has 2 Comments

  1. manu scrive:

    Questa torta è molto buona,anche per fare una buona e fresca colazione.
    Leggere questo post mi ha commosso grazie Giorgia.

Leave A Reply






2 × 4 =