I cerchi nel… farro

torta salata farro

Eccoci tornati dalle feste. C’è chi è tornato riposato e chi no, chi ne avrebbe volute ancora e chi no, chi non le avrebbe fatte e chi le aspettava da settembre. Infine c’è chi è in dieta e chi no, e io sono tra questi ultimi :)
Le torte salate con le verdure sono piatti unici che adoro e così ho deciso di provare a fare la mia prima torta salata con la farina di farro. Se non fossi intollerante al frumento, probabilmente avrei comprato un rotolo di pasta brisee già pronto e avrei fatto così la torta. Ma dato che la pasta pronta al farro ancora non la fanno (o almeno io non la trovo) mi sono dovuta arrangiare. Così ho usato le dosi consigliate dalla nonna e mi sono messa a impastare. Che meraviglia! Mescolare le farine, sporcarsi le mani, modellare la pasta e vedere come diventa omogea con la sola forza dei muscoli e con il calore delle mani. Forse è un bene che non le facciano già pronte?

torta salata farro

Pinterest è di nuovo fonte di ispirazione per i miei piatti. Stavolta però il suggerimento è arrivato dalla Foodsitter, che ha postato l’immagine sulla sua pagina Facebook qualche mese fa. Appena l’ho vista sono corsa su Pinterest a salvare la ricetta nella mia bacheca, risalendo così alla versione originale di questa torta salata, che trovate qui.
Troppo bella per non provarla e troppo sana per non mangiarla!

torta salata farro

Ingredienti
Per la pasta
100 gr di farina bianca di farro macinata a pietra Prometeo
100 gr di farina integrale di farro
2 cucchiai di olio evo
70 gr di acqua
un pizzico di sale

Per il ripieno
80 gr di Gruyere
60 gr di formaggio Frescolatte
qualche cucchiaio di acqua calda
1 melanzana media
2/3 carote

Attenzione! Questa ricetta contiene glutine, ma può essere adatta a intolleranti al frumento. Se siete celiaci, potete sostituire la farina di farro con la farina senza glutine e controllate che tutti gli ingredienti a rischio siano riportati nel prontuario dell’AIC o che abbiano il marchio con la spiga barrata.

Procedimento
Unire le due farine e il sale. Aggiungere pian piano l’acqua e prima di averla terminata, aggiungere anche l’olio. Mescolare a lungo, finché l’impasto non sarà omogeno e lasciare a riposo per almeno 30 minuti in frigo. Io l’ho lasciata quasi un’ora perché il taglio delle verdure ha richiesto più tempo del previsto. Le verdure, infatti, vanno tagliate a fette lunghe e sottili. Con il pelapatate però venivano troppo sottili, così ho usato il coltello. Se voi avete qualche strumento per fare fette più precise, meglio. Dopo aver lavato e tagliato le verdure, ho passato le fette in microonde per 8 minuti, in modo da averle precotte e per far si che si possano piegare per creare l’effetto petalo di rosa. Preparare la crema di formaggi, fondendo entrambi i formaggi. Se vedete che la fonduta è troppo densa, aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda.
A questo punto, stendere la pasta su una pentola di 22cm di diametro, avendo cura di lasciare il bordo alto almeno 2 cm. Versare la fonduta e collocare le fette di verdura partendo dal centro e scegliendo per prime quelle più corte. Dovrà essere un’operazione accurata ma anche veloce, altrimenti la fonduta si solidificherà e non si riuscirà più a incastrare le fette.
Infornare in forno caldo a 150° per 40 minuti.

torta salata farro

Condividi

This Post Has 0 Comments

Leave A Reply






2 + = 10