Kamut-crestine in due golose versioni

Le crestine di ricotta sono dolcetti leggeri che, a mio parere, sono perfetti per ogni occasione.

crestine
Originariamente questa ricetta prevede la farina bianca normale, ma ovviamente io l’ho sostituita con quella al kamut, e devo dire che questo cambiamento non ha modificato l’esito della ricetta! Essendo anche senza uova, le crestine al kamut sono dolcetti adatti anche agli intolleranti golosi!

crestine
Solitamente vengono classificate come un dolce di carnevale ma io le faccio spesso, anche d’estate o in autunno, spesso variandone il contenuto. La versione classica prevede un ripieno di marmellata di pesche ma le ho provate anche con la marmellata di ciliegie (in primavera), con la crema al limone (versione estiva), d’autunno con la crema di castagne. Visto che ci stiamo avvicinando a pasqua, ho pensato a un ripieno ancora più goloso: la cioccolata, e più precisamente la Nutella.
Successone! Sono venute così buone che sono sparite nel giro di pochi minuti, tanto che non sono riuscita a fare una foto al ripieno di Nutella. Così mi sono ‘accontentata’ di una foto di una crestina con marmellata.

crestine
La versione con la marmellata viene sempre preparata di default nella mia famiglia, perché c’è chi la preferisce rispetto alla Nutella. Dunque per fare tutti felici, ho fatto un po’ di crestine con la marmellata di pesche e un po’ al cioccolato.

Ingredienti
300 gr di farina di kamut
300 gr di ricotta
200 gr burro tiepido
1 bustina di lievito in polvere per dolci
un pizzico di sale

per il ripieno
circa 10 cucchiai di marmellata di pesche
circa 10 cucchiai di Nutella

zucchero a velo per guarnire

Attenzione! Questa ricetta contiene glutine, ma può essere adatta a intolleranti al frumento. Se siete celiaci, potete sostituire la farina di kamut con la farina senza glutine e controllate che tutti gli ingredienti a rischio siano riportati nel prontuario dell’AIC o che abbiano il marchio con la spiga barrata.

Procedimento
Dopo aver scaldato il burro in microonde per 30 secondi, aggiungerlo alla ricotta mescolando fino a che i due ingredienti si amalgamano bene. Aggiungere il sale. Da una parte unire la farina e il lievito, mescolare e aggiungerli al composto. Formare una palla di impasto ben amalgamato, lavorandolo con le mani. Lasciar riposare in frigorifero per un’oretta.
Dividere la pasta in due parti, per andare a meglio a lavorarla. Stendere la pasta con il mattarello lasciandola alta 0.5 cm. Con la rotella a zig zag tagliare dei triangoli (per avere un riferimento sulla grandezza delle crestine, i miei avevano i lati lunghi circa 5 cm). Mettere mezzo cucchiaino di marmellata/Nutella in ogni triangolino e chiudere la crestina facendo pressione ai lati.
Infornare in forno già caldo a 180° per 20 minuti. Il mio forno c’ha messo meno in realtà: sono bastati 15 minuti, dunque meglio controllarli ogni tanto!
Quando le crestine si saranno cotte e raffreddate, spolverizzare con  lo zucchero a velo.

crestine
Considerazioni
- non c’è limite al gusto della marmellata ma è sempre meglio prenderla senza i pezzi di frutta, per andar meglio a mettere il ripieno e a chiudere la crestina;
- la marmellata si scalda molto prima rispetto alla Nutella e tende ad uscire dall’impasto. Per questo bisogna chiudere bene la pasta, facendo maggiore pressione nelle crestine con la marmellata.

Con questa ricetta partecipo al contest PASQUA LIEVITATA di About Food.
PASQUA

Condividi

This Post Has 0 Comments

Leave A Reply






8 × = 40