Fette biscottate homemade

La mia colazione perfetta è fatta di cose semplici: tè/latte e biscotti. Ogni tanto, però,  mi piace cambiare e allora mi prendo la marmellata e passo alle fette biscottate.
Da quando ho scoperto l’intolleranza non ho più preso fette biscottate. Non perché sia difficile trovarle, ma per il loro costo esagerato. Ho confrontato diverse marche, in diversi supermercati, ma il prezzo si aggira sempre intorno ai 3.50€. Detto così non sembra neanche tanto, ma la domanda è: quante fette biscottate ci sono in una confezione? Le risposta è 36! Proprio così, avete letto bene. 36 fette biscottate al kamut costano 3.50€. In pratica 10 centesimi a fetta. A me sembra un costo esagerato: è “normale” che tutto ciò che è fatto con farine alternative costi di più. Scrivo normale perché capisco che i cereali alternativi non si trovano nella stessa quantità del grano e del frumento. Inoltre, le procedure di lavorazione e di cottura, devono prevedere l’uso di strumenti e ambienti non contaminati, altrimenti chi è intollerante non può mangiare il prodotto finito. E se non è un intollerante che spende 3.50€ per 36 fette biscottate, che altro lo fa??

Non scrivo queste cose per protestare o per lamentarmi. Da dicembre credo di aver speso molto di più di una persona normale per nutrirmi e lo faccio volentieri perché adesso sto molto meglio e la mia salute sta migliorando. Dunque mi va bene spendere di più per stare bene. Ma c’è un limite a tutto, e il prezzo delle fette biscottate mi sembra veramente troppo alto, rispetto a quelli già alti che spendo per altri prodotti come la pasta di mais o i crackers di farro.

La voglia di fette biscottate però rimane, e sopratutto con la marmellata ai mirtilli rossi in casa, come si fa a non fare una colazione con entrambi? Allora ho deciso di fare il pane con farina integrale di kamut con la macchina del pane, di tagliarlo a fette piccole e sottili, e biscottare in forno i pezzettini. Ecco le mie fette biscottate.

colazione

Pane con farina di kamut integrale (dosi per una pagnotta da 500gr)

Ingredienti
500 gr farina di kamut integrale
300 ml acqua tiepida
2 cucchiai di olio evo
2 cucchiaini di zucchero
1 cucchiaino colmo di sale
15 gr di lievito secco di pasta madre di kamut

Attenzione! Questa ricetta contiene glutine, ma può essere adatta a intolleranti al frumento. Se siete celiaci, potete sostituire la farina di kamut e il lievito con la farina senza glutine e il lievito consentito. Infine controllate che tutti gli ingredienti a rischio siano riportati nel prontuario dell’AIC o che abbiano il marchio con la spiga barrata.

Procedimento
Inserire tutti gli ingredienti nella macchina seguendo l’ordine scritto nelle istruzioni: i liquidi, il sale e lo zucchero vanno prima, poi la farina e infine il lievito, che non deve toccare l’acqua. Ho utilizzato il programma per pane integrale e il tempo di cottura è di circa 3 ore. Ecco il pane:

pane-kamut-integrale

Per le fette biscottate:
Ho tagliato a fette molto fine la pagnotta e, successivamente, ho tagliato ogni fetta in 4 parti uguali. Ho fatto biscottare i pezzi di pane in microonde mettendoli in un sacchetto di carta per circa di 7 minuti, facendo tre pause per dare aria al sacchetto e far uscire l’umidità. Il tempo per biscottare i pezzi è calcolato in base al momento in cui vengono biscottati: se lo si fa che il pane è ancora caldo allora il tempo va dai 7 ai 10 minuti. Se si aspetta che il pane sia secco, allora il tempo si riduce.
Con una pagnotta da 500 gr si fanno circa 45-50 fette biscottate. Io, per comodità le ho biscottate in due tempi. Ovviamente se si biscottano tutte insieme, il tempo aumenta.

fette-biscottate-kamut

Condividi

This Post Has 0 Comments

Leave A Reply






9 − 5 =