Cavolo! Sono maltagliati!

maltagliati cavolo rosso

Avete mai provato il cavolo cappuccio rosso? La prima volta che l’ho cucinato mi sono chiesta perché lo chiamino “rosso”. Quando lo compri ha un colore viola e quando lo cucini rimane viola. Ma viola scuro!
Misteri a parte, questo tipo di cavolo fa molto bene perché è ricco di antocianine, che sono proprio le sostanze che lo rendono colorato. Alcuni studi hanno provato che le antocianine hanno proprietà antitumorali. Inoltre, è ricco di vitamine B e C ed è poco calorico, dunque adatto anche a chi tiene sotto controllo il suo peso forma.
Non è il mio caso, o meglio il caso di questa ricetta che vi presento: i 250 gr di maltagliati li abbiamo fatti fuori in due (io e mia mamma per la precisione) prese da un attacco di fame!
Dunque ricapitolando: con il cavolo rosso (o viola) fate bella figura per il colore e allo stesso tempo proponete un piatto super salutare: perché non provarlo?

maltagliati cavolo rosso
Maltagliati di farro con sugo di cavolo rosso

Ingredienti

Per il sugo:
mezzo cavolo cappuccio rosso
1 cucchiaio d’olio
un pizzico di sale

250 gr di maltagliati di farro Prometeo
scaglie di grana Padano

Attenzione! Questa ricetta contiene glutine, ma può essere adatta a intolleranti al frumento. Se siete celiaci, sostituite la pasta di farro con la pasta senza glutine e controllate che tutti gli ingredienti a rischio siano riportati nel prontuario dell’AIC o che abbiano il marchio con la spiga barrata.

Procedimento
Per preparare il sugo: tagliare la base del cavolo e dividere le foglie (eliminare quelle esterne se presentano delle zone nere). Metterle nella pentola a pressione con un po’ d’acqua e lessare il cavolo per 10 minuti perché deve essere bello morbido. A fine cottura scolare bene  il cavolo e frullarlo con un robot da cucina, aggiungendo l’olio e il sale. A questo punto il sugo è pronto: la quantità di sugo che si ottiene è abbondante, dunque io ne ho messo un po’ in congelatore. Si è conservato bene per una settimana (dopodiché ho fatto un’altra ricettina carina che vi proporrò presto).
Far bollire l’acqua con un po’ di sale e cuocere la pasta. Nel frattempo tagliare il grana a scaglie grosse. Quando la pasta sarà cotta, scolatela e conditela con il sugo. Aiutandovi con il coppapasta, servitela su un piatto, adagiandovi sopra le scaglie di grana.
Il sugo di cavolo rosso è molto dolce, dunque se volete un tocco più gustoso, vi consiglio di aggiungere un po’ di origano esiccato: si sposa benissimo con il gusto di questo piatto.

maltagliati cavolo rosso

Condividi

This Post Has 0 Comments

Leave A Reply






9 − 3 =