Piadina homemade con farina di farro ripiena di Gruyere e semi di melagrana

piadina gruyere melagrana

L’abbinamento Gruyere e semi di melagrana è collaudato. L’anno scorso, dopo aver partecipato al contest dei Formaggi Svizzeri 2012, avevo avanzato un po’ di Gruyere e ho preparato un sughetto per gli spatzle proprio con la melagrana. Il risultato ottenuto mi è piaciuto così tanto che ho deciso di riproporlo in versione ripieno per il concorso di quest’anno.
Organizzato da Formaggi Svizzeri in collaborazione con Tery del blog Peperoni e patate, il contest di quest’anno si intola “Sweet cheese parade” e il tema è lo street food. In questa pagina trovate la presentazione del contest, che richiede la preparazione di una ricetta di cibo da strada contenente Gruyere e/o Sbrinz.
Detto, fatto. Ricordandomi il perfetto abbinamento tra il dolce Gruyere e l’aspra melagrana, ho deciso di fare una buona piadina con farina di farro, il cui gusto rustico si sposa bene con entrambi.

piadina gruyere melagrana

Piadina homemade con farina di farro ripiena di Gruyere e semi di melagrana

Ingredienti* (per 3 piadine)
250 gr di farina bianca di farro
40 gr di olio di mais
130 ml di acqua
1 cucchiaino di sale
mezzo cucchiaino di bicarbonato

Dosi per la farcitura (per una piadina e mezza**)
160 gr di Gruyere
1 melagrana

*Attenzione! Questa ricetta contiene glutine, ma può essere adatta a intolleranti al frumento. Se siete celiaci, potete sostituire la farina di farro con la farina senza glutine e controllate che tutti gli ingredienti a rischio siano riportati nel prontuario dell’AIC o che abbiano il marchio con la spiga barrata.

**Per farcire tutte e tre le piadine è possibile raddoppiare la dose del ripieno.

Procedimento
Sgranare la melagrana praticando quattro incisioni come se si dovesse tagliarla in quattro pezzi uguali. Immergere la melagrana in una ciotola piena di acqua a temperatura ambiente e lasciarla in ammollo per dieci minuti. Trascorso il tempo necessario, togliete la melagrana dall’acqua e dividete i quattro pezzi incisi. A questo punto i semi si staccheranno facilmente dalla polpa e potrete raccoglierli facilmente in una terrina, tenendoli pronti per il momento della farcitura della piadina.
Preparare la piadina mettendo la farina, il sale e il bicarbonato in una ciotola. Aggiungere a poco a poco l’olio a l’acqua, continuando a mescolare. Il composto dovrà risultare omogeneo e liscio, dunque impastate per alcuni minuti. Quando l’impasto è pronto, dividetelo in tre parti uguali e stendete ognuna con il mattarello (se serve, aiutatevi con un po’ di farina di farro), preparando così le piadine.
Scaldate una padella per crepes leggermente unta in modo che sia bella calda e iniziate a cucinare le piadine. Cucinate a fuoco medio per due minuti e poi girate la piadina aiutandovi con una spatola o una pinza. Cuocete per altri due minuti e, a cottura terminata, ponetela su un canovaccio pulito e asciutto, coprendola: in questo modo si manterrà morbida durante il tempo necessario per la cottura delle restanti piadine.
Una volta cotte procedete con la farcitura. Tagliate a cubetti il Gruyere e farcite le piadine inserendo la stessa quantità di formaggio e semi di melagrana. Chiudete la piadina e scaldatela sulla padella a fuoco basso per 3-4 minuti, cioè il tempo necessario a sciogliere bene il formaggio.

piadina gruyere melagrana

Condividi

This Post Has 0 Comments

Leave A Reply






+ 9 = 14