Polpette di cous cous con Sbrinz e broccolo fiolaro

polpette di cous cous senza glutine

Ebbene sì: ancora lui, il mio ortaggio di stagione preferito. Non è mia intezione tediarvi con i soliti ingredienti, ma il broccolo fiolaro in queste settimane abbonda dalle mie parti e così “sono costretta” a cucinarlo.
Questo cespo, oltretutto, è speciale: non è di Creazzo, come vuole l’etichetta, ma del paese in cui ho vissuto fino a 3 mesi fa e dove vivono i miei genitori e la mia nonna. Ed è proprio dal suo orto che proviene questo broccolo, ovviamente 100% bio. Non sarà nato sui territori di Creazzo, famosi per donare all’ortaggio sapori e proprietà eccellenti, ma diciamo che non ci si discosta di molti km. Inoltre, i semi dai quali è nato questo broccolo, sono quelli della varietà di Creazzo, dunque potremmo definirlo come il cugino della famosa varietà doc!

Approfitto poi dell’assenza di glutine dalla ricetta per partecipare anche oggi al Gluten Free Friday. Care amiche del blog Gluten Free travel & living, prometto che venerdì prossimo non posterò un’altra ricetta con il broccolo! ;)

polpette di cous cous senza glutine
Ingredienti (8-10 polpette)

60 gr di cous cous di riso e mais
1 dl di acqua
un pizzico di sale
un cucchiaino d’olio evo
2 cucchiai di broccolo fiolaro gia cotto (leggi qui le indicazioni sulla sua cottura)
20 gr di Sbrinz grattuggiato a scaglie grosse
pangrattato senza glutine e olio di semi qb

* se siete celiaci o intolleranti al frumento, controllate che tutti gli ingredienti siano inseriti nel prontuario dell’AIC o che riportino il marchio con la spiga barrata

Procedimento

Far bollire l’acqua con il sale e l’olio evo (basteranno pochi minuti, data la quantità). Spegnere il fuoco, versare il cous cous, mescolare bene e lasciare a riposo per 5 minuti con il coperchio. Nel frattempo grattuggiate lo Sbrinz e tagliate finemente il broccolo fiolaro cotto.
Passati i 5 minuti, mescolate il cous cous e aggiungete il broccolo e lo Sbrinz. Con le mani formate delle palline e passatele sul pangrattato ricoprendole bene.
Ungete con l’olio di semi una padella: ne basterà poco, quel tanto che basta per dorare la superficie delle polpette, visto che il resto degli ingredienti è già cotto. Scaldate bene l’olio e fate dorare le polpette a fuoco medio-basso (o a potenza 3/4 se avete l’induzione), rigirandole più volte per alcuni minuti.

polpette di cous cous senza glutine

Condividi

This Post Has 9 Comments

  1. Per me puoi continuare pure! Le ricette di questo tipo, con ingredienti di alta qualità come questi, non possono che farci piacere!!!
    Grazie ancora per la tua preziosa partecipazione! :)

    • Farina di Gio scrive:

      In effetti, in congelatore ho broccolo fiolaro per i prossimi vent’anni :P
      Scherzi a parte, pur avendone tanto, mi piacerebbe fare qualcosa di dolce per la prossima settimana :)
      Chissà se con il broccolo fiolaro si fanno anche i dolci… ;)

      Grazie a te per essere passata,
      a presto!
      Giorgia

  2. lagaiaceliaca scrive:

    bellissime queste polpettine, il formaggio filante le rende davvero appetitose, e questo broccolo fiolaro… mi piacerebbe provarlo!
    bella prova, e grazie per aver partecipato!

  3. Glufri scrive:

    Io mangerei solo crocchette, le mie prime ricette del blog erano crocchete (mi hanno detto di smettere perché diventava una crocchetteri). Le tue mi piacciono troppo, qui non ho questo tipo cavolo ma vedró di adattarle un po’ in attesa di tornare in Italia e provare la ricetta originale!
    Grazie per questa ricetta, il GFFD ringrazia!

    • Farina di Gio scrive:

      Anche io adoro le crocchette, soprattutto quelle di patate ;)
      Se vuoi provare a farle, ma non hai il broccolo, puoi usare gli spinaci: hanno un gusto diverso, però come consistenza da cotti, assomigliano al broccolo fiolaro.
      Grazie per il tuo commento :)

      Ciao,
      Giorgia

Leave A Reply






× 2 = 18